top of page

Fondamenta alchemiche: piccola circolazione celeste



L’obiettivo delle meditazioni è alterare il proprio destino o per lo meno prenderne coscienza. Per fare ciò dobbiamo essere consapevoli di come certi meccanismi di fisiologia energetica possono essere attivati come base primaria per lavorare sul destino individuale e sulle fondamenta necessarie e imprescindibili per attuare il processo alchemico.

La piccola circolazione celeste é una delle pratiche fondamentali dell’alchimia e ha come scopo quello di raffinare il proprio jing (essenza) espandere lo shen (spirito) e nutrire il cervello, innescando così le basi necessarie per sincronizzare il proprio destino con le stelle, portando poi l’individuo al riconoscimento della sostanza spirituale di cui è dotato.


Microcosmo: l’orsa maggiore

Nell’orbita microcosmica é stata inserita la simbologia dell’Orsa Maggiore nel corpo, spesso raffigurata in una forma particolare in cui si vedono le sette stelle visibili sapendo che ce ne sono due invisibili, quindi si tratta di una configurazione di nove stelle.

Poi c’è una manovella (perineo) che serve a far muovere l’essenza all’interno del bacino. Quindi, è come se fosse una specie di ruota della fortuna in cui, muovendo questa manovella, si ruota tutto quello che c’è nel contenitore e ne viene fuori il nostro destino. L’idea è quindi che, se si riesce a diventare consapevoli di questo meccanismo dell’Orsa Maggiore all’interno del corpo, si può agire su di esso per decidere in buona misura ciò che sarà il nostro destino.

Tra le tecniche applicate per lavorare con la Circolazione Celeste sono comprese anche quelle della meditazione incentrata sull’attivazione di 9 punti, definiti portali (qiao), che sono disposti sul Ren mai e sul Du mai due meridiani curiosi che insieme tracciano il percorso dell’orbita la quale ricapitola i nove palazzi ( le 9 aree della nostra vita da completare).


I nove palazzi

In termini più precisi i nove punti sono in connessione con le 9 stelle che influenzano i 9 palazzi.

Quindi muovere la nostra essenza all’interno dell’orbita vuol dire mettete in movimento i 9 palazzi, liberando eventuali blocchi che ci frenano nel compimento delle esperienze appartenenti ad area specifica per esempio la salute, il benessere economico oppure le relazioni.

Se ci si sente bloccati nel nostro percorso di vita la circolazione celeste e il primo passo per rimettersi in cammino.


Come connettersi al proprio destino

La piccola circolazione celeste apre i centri connessi con la nostra energia primordiale, espande il nostro spirito e la percezione di interconessione con il Tutto.

Questo corso ti permetterà di entrare in contatto con la tua natura, ciò che sei realmente prendendo consapevolezza del tuo destino.

Comments


bottom of page